La Ble Juvecaserta bissa il successo ottenuto la scorsa settimana su Taranto e conquista il derby di Avellino con il punteggio di 76-65 al termine di un confronto condotto costantemente in testa, con un vantaggio quasi sempre in doppia cifra e senza che mai gli irpini dessero l’impressione di poter ribaltare l’inerzia di un confronto che i bianconeri sono stati bravi ad incanalare verso i propri colori. La differenza l’ha fatta soprattutto la difesa dei casertani che hanno lasciato i padroni di casa irpini a soli 9 punti nel primo quarto ed a 16 nel secondo per un totale di 25 punti in 20’ minuti di gioco. In attacco, poi, a parte qualche comprensibile forzatura, Sergio e compagni hanno sempre cercato la soluzione migliore tirando con buone percentuali (55% da 2, 37% da 3) e trovando un eccellente terminale offensivo in Alessandro Sperduto che ha chiuso con 27 punti, ma soprattutto con il 43% da 2 ed il 67% dalla lunga distanza.
Che la serata sarebbe stata difficile per i padroni di casa lo si è visto fin dall’inizio con lo 0-4 firmato da Visentin e Lucas e soprattutto con il 12-0 collazionato dagli ospiti dopo il canestro dalla distanza di Eliantonio. Il vantaggio in doppia cifra conquistato da Mei e compagni è rimasto inalterato per tutto il primo periodo di gioco chiuso dai casertani sul 20-9. Marra e Valentini hanno cercato in avvio di secondo periodo di riavvicinare la loro squadra, ma dopo una serie di errori al tiro da entrambe le parti, Caserta con Mei, Sperduto e Visentin ha piazzato un altro micidiale break portandosi sul +17 (30-13), controllando, poi, con autorevolezza l’andamento della gara e mantenendo un vantaggio costante tra i 12 ed i 15 punti. All’intervallo lungo il tabellone segnava un eloquente 25-39 per i bianconeri. La speranza degli irpini di riavvicinarsi al rientro in campo è stato subito vanificata da una precisa tripla di Mei per il +17 dei casertani, che hanno continuato a difendere con cambi sistemativi e ad attaccare con ordine cosicché due canestri consecutivi di Drigo a metà quarto sono valsi il massimo vantaggio per gli ospiti: +19 (36-55). Avellino ha cercato di rientrare in partita, ma è stata sempre ricacciata indietro da un micidiale Sperduto dalla distanza. Solo nel finale due liberi dell’ex Valentini hanno consentito di chiudere al 30’ sul -15 (47-62). L’ultimo periodo ha visto i padroni di casa della IPVC tentare il tutto per tutto con una maggiore aggressività difensiva e con qualche buona conclusione dall’arco, ma Caserta è stata brava a mantenere nelle sue mani l’inerzia della gara e quando i padroni di casa sono giunti sul -8 con una tripla di Vitale (62-70) a 2’34” dal termine un glaciale Mei dalla lunetta ha riportato i suoi in doppia cifra. Poi la difesa ed un attacco condotto sempre con grande lucidità hanno chiuso definitivamente il conto della gara.
“La nostra vittoria – ha detto coach Luise a fine gara – è il frutto di una partita in cui dal primo minuto abbiamo rispettato quello che avevano preparato durante la settimana. Ci aspettavamo alcune situazioni e le abbiamo affrontate nella maniera giusta. È stato rispettato il piano partita da parte di tutti quelli che sono scesi in campo, ognuno ha dato il proprio apporto e tutti sono stati sempre concentrati. Devo dire che è stata una partita che dal punto di vista della concentrazione è stata mantenuta per 40’. La squadra ha mostrato ancora una volta carattere nel momento in cui Avellino ha provato in tutti i modi a rientrare in partita, alzando la difesa e l’aggressività e noi abbiamo retto aiutandoci ancora di più nella nostra metà campo. Sono molto contento per i ragazzi, in primis, per la società per i sacrifici che sta facendo ed anche per i nostri tifosi che ci hanno seguito direttamente o da casa. Ora – conclude il tecnico casertano – ci aspetta una settimana impegnativa per affrontare al meglio domenica un altro derby contro una squadra altrettanto importante”.
IVPC Del Fes Avellino – Ble Juvecaserta 65-76
(9-20, 25-39, 47-62)

IVPC Del Fes Avellino: Eliantonio 15 (2/3, 3/4), Marra 14 (2/3, 3/6), Vitale 10 (2/3, 1/8), Petrucci 6 (0/4, 2/5), Arienti 6 (1/1, 0/1), Valentini 5 (1/4, 0/0), Caridà 3 (0/1, 1/2), Carenza 2 (1/2, 0/1), Venga 2 (0/0, 0/0), Bianco 2 (1/1, 0/0), Signorino (0/0, 0/0), Vukobrat (0/0, 0/0). Allenatore: Benedetto
Ble Juvecaserta: Sperduto 27 (3/7, 6/9), Mei 13 (1/3, 2/6), Lucas 11 (4/7, 1/4), Visentin 10 (5/5, 0/0), Drigo 10 (3/5, 1/4), Romano 3 (0/2, 1/2), Sergio 2 (1/1, 0/3), Cioppa (0/1, 0/2), Mastroianni (0/0, 0/0), Cortese (0/0, 0/0), D’aiello (0/0, 0/0). Allenatore: Luise
Arbitri: Lillo e Galluzzo di Brindisi
Avellino: tiri liberi: 15 / 25 – Rimbalzi: 34 4 + 30 (Vitale 9) – Assist: 13 (Marra 5)
Caserta: tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 28 3 + 25 (Sperduto 7) – Assist: 15 (Mei, Lucas 4)